La Leicester dei Kasabian

kasabian leicester

Davide che batte tanti Golia: in questo è consistita la bellezza della favola del Leicester, piccola squadra che vince la Premier League, il campionato di calcio britannico pieno di campioni e team da sogno. Chi prima e chi dopo, in questa stagione 2015/16, abbiamo tutti tifato Leicester, sperando nell’impresa finale ora finalmente compiuta.

Ma c’è qualche tifoso che era sicuro dall’inizio che un grande risultato sarebbe arrivato: “Quando Claudio Ranieri fu nominato allenatore la scorsa estate, ero elettrizzato. Essendo di famiglia italiana, ho pensato: sarà incredibile. La mia previsione era che saremmo finiti tra i primi 10 e che potevamo vincere un trofeo. Ma tutti credevano che fossi fuori di testa”. Queste parole sono di Sergio Pizzorno, inglese ma di chiare origini italiane, chitarrista e autore delle canzoni dei Kasabian.

I Kasabian, una delle più conosciute rock band inglesi, sono in circolazione da quasi vent’anni. Nella loro musica c’è tutta la tradizione “brit” degli anni 90, da Stone Roses e Primal Scream fino a Oasis e Stereophonics. Vengono non da Londra, non da Manchester, insomma non dai centri nevralgici della musica inglese, ma appunto da Leicester, che si trova buttata lì nella parte più “vuota” della cartina dell’Inghilterra, nella “Terra di mezzo”, le Midlands.

Pizzorno, che insieme al cantante Tom Meighan e a tutta la band segue regolarmente la squadra (allo stadio se possono, in televisione se sono in tour), ha organizzato un grande concerto in città per celebrare la vittoria del campionato e festeggiare questa piccola incredibile storia di calcio. Le richieste sono state così tante che i concerti saranno 2: il 28 e il 29 maggio.

Cogliamo “la palla al balzo” per ricordare il primo fulminante disco della band, omonimo, uscito nel 2004. Il cd è disponibile in biblioteca per dono sia di Marinella Venegoni che di Andrea Triberti: faceva parte di entrambe le collezioni.

“LSF”, ovvero Lost Soul Forever, è la canzone che li ha lanciati, ed è stata utilizzata poi in tantissimi contesti: colonne sonore di film, spot, videogiochi, e ovviamente presenza fissa nelle selezioni dei dj. Il cd è una collezione del meglio dei pezzi del gruppo nei tanti anni di gavetta. Coccolatissimi dai fan degli Oasis, apprezzati dagli stessi fratelli Gallagher, si sono conquistati una solida fanbase e hanno registrato altri 4 album.

Non saranno star mondiali come i vari Oasis, Blur, Coldplay, ma producono comunque canzoni che fanno breccia nel loro affezionatissimo pubblico. Nella Premier League del “brit pop” i Kasabian sono, appunto, il Leicester.

kasabian-4e6ad14064f8f


Collocazione nella Biblioteca Andrea Della Corte di “Kasabian”: 12.F.1485 – 13.F.6810

Annunci

Informazioni su Paolo Albera

Seduto sugli allora.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: