John Frusciante, fuori dal gruppo

John-Frusciante-portrait-2014

John Frusciante è uscito due volte dal gruppo. I Red Hot Chili Peppers suonano senza di lui dal 2009, e avevano già dovuto farne a meno nel periodo tra i due album di maggior successo, “Blood Sugar Sex Magik” (1991) e “Californication” (1999).

Il romanzo di Enrico Brizzi “Jack Frusciante è uscito dal gruppo” pubblicato nel 1994 aveva un titolo curiosamente fuorviante (con nome volutamente sbagliato per evitare problemi legali) ma proponeva una situazione che sembra non troverà mai soluzione definitiva.

Dentro o fuori dal gruppo, durante gran parte della sua carriera John Frusciante ha registrato dischi in perfetta solitudine, dando compimento al suo naturale eclettismo musicale e a diverse ispirazioni spesso non centrate sullo stile funk-crossover dei Red Hot Chili Peppers.

La sua attività solista inizia subito dopo la prima separazione dalla band, con “Niandra Lades – Usually just a T-shirt”. Questo disco doppio coincide con l’inizio di un periodo buio: tra auto-reclusione, depressione e dipendenza da eroina, si trova presto sul lastrico. L’album “Smile from the streets you hold”, disperato e cacofonico, è stato inciso solo per procurarsi un minimo sostentamento.

Grazie ad alcuni amici riesce ad affrontare un percorso in clinica per disintossicarsi, e la sua completa riabilitazione gli dà entusiasmo per il ricongiungimento con i Red Hot Chili Peppers: è il 1998 e dopo un anno esce l’acclamatissimo “Californication”.

John Frusciante continua comunque a comporre canzoni, che incide in totale autonomia con strumentazione spesso e volentieri rudimentale. Nel 2001 pubblica “To record only water for ten days”, che diventa uno dei dischi più sorprendenti di quell’anno.

Molte sue sperimentazioni sono volutamente al di fuori di qualsiasi logica di mercato. Sempre nel 2001 presenta un album completamente scaricabile da internet, gratuitamente, operazione impensabile per l’epoca. L’obiezione è scontata: un musicista che milita in uno dei gruppi più famosi del mondo può permetterselo. Ma è un fatto che l’intera discografia mondiale sarebbe andata in pochi anni verso questa direzione.

Il 2004 è l’anno in cui decide di pubblicare sei album in sei mesi: ognuno esplora un differente genere musicale. È di questa serie “The Will to Death”, che presenta il John Frusciante più riconoscibile nel suo stile di cantautore elettrico e “lo-fi”. Decontestualizzate di genere, le stesse chitarre che tagliano riff e la stessa voce che armonizza i cori nei Red Hot Chili Peppers rimangono inconfondibili, anche se rivestite di quell’abito “alternative” tessuto nei primi anni 90.

The Empyrean” (2009) è l’altro suo disco presente negli archivi della Biblioteca Musicale Andrea Dalla Corte. È un concept album ricco di passaggi tra psichedelia 70s e post-rock, e ospita Flea (bassista dei Red Hot Chili Peppers) e Johnny Marr (storico chitarrista degli Smiths e uno dei suoi modelli). Di lì a poco avrebbe annunciato il suo secondo addio al gruppo storico, per produrre esclusivamente dischi da solo. I suoi esperimenti, negli anni successivi, arrivano anche a contaminazioni con l’elettronica (“Enclosure”, 2014) e con l’hip hop (“Trickfinger”, 2015).

The Will to Death” e “The Empyrean” sono due campioni ideali della sterminata produzione solista di John Frusciante, istintiva e sperimentatrice, che affonda le sue radici nel rock tipicamente “west coast”, ma intreccia ispirazioni con generi più distanti possibile.


Collocazioni nella Biblioteca Andrea Della Corte:

The Will To Death: 12.F.1147

The Empyrean: 12.F.1880

Annunci

Informazioni su Paolo Albera

Seduto sugli allora.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: