Percezioni 1

Acquerello villa tesoriera

Percezioni è una serie, un piccolo racconto a puntate.
Non faremo spoiler (sapete tutti cos’è, vero?) anche perché non c’è nessun finale da svelare, e siamo ben consapevoli che i blog sono tanti, milioni di milioni, ma che volete farci, questo è il nostro, queste le nostre percezioni…
Una prima domanda: qualcuno di voi ci legge perché frequenta i concerti del pomeriggio?
Forse sì, ma probabilmente non sa che ci sono concerti anche in altri momenti della giornata.
Quest’anno, come lo scorso, la biblioteca è stata l’Istituzione che ha ospitato l’alternanza scuola lavoro di alcuni studenti del liceo classico Cavour (sede del liceo musicale di Torino). Alcuni di loro sono iscritti in Conservatorio e per noi hanno presentato un programma di quattro concerti nel mese di maggio che ci ha entusiasmato per un verso e intristito per altre ragioni. L’hanno intitolato Musica in menù, invitando implicitamente a sedersi in salone all’ora di pranzo e magari consumare con garbo uno snack.
L’entusiasmo è scaturito dalla bellezza di vedere una gioventù impegnata e consapevole, già forte della propria competenza musicale. Abbiamo goduto di momenti in musica assai gradevoli, ma ci è spiaciuto constatare poca partecipazione di pubblico. Non l’abbiamo inserito nel nostro programma mensile per la semplice ragione che volevamo vedere se bastava la notizia sul blog e il tam tam dei ragazzi: non ha funzionato.
Ci sarà un appuntamento finale, il pomeriggio del 15 giugno, e se siete ancora in città potreste venire a curiosare. In ogni caso, se il prossimo anno saranno nuovamente nostri ospiti, cercheremo di modificare il tiro con una campagna di comunicazione meglio organizzata.
La collaborazione con le scuole è ormai consolidata e ci consente di entrare in contatto con una fascia d’utenza che mai avremmo pensato di riuscire a raggiungere.
Sapete che abbiamo curato il concerto-performance in occasione del Giorno della Memoria che hanno preparato i ragazzi dell’ensemble musicale del Liceo D’Azeglio?
Sapete che ci sono studenti delle scuole medie musicali che vengono a suonare per i bambini delle primarie? Quando succede, ci scopriamo a pensare gli insegnanti di musica come ad autentici portenti: in meno di un’ora riescono a coordinare vere e proprie orchestre di ragazzi in grado di catturare  l’attenzione del loro giovanissimo pubblico. E vi assicuro che in quel momento, proprio in quel momento, accade che qualcuno fra i piccoli decida di volersi attaccare ad uno strumento e mettersi a suonare anche lui.

IMG_4642
Probabilmente non immaginate neanche, a meno che non siate finiti nella sezione dedicata, che esistono i progetti delle fiabe musicate e le lezioni/ascolto per i bambini di scuole dell’infanzia e primarie.
Questa sorta di smania di dirvi potrebbe infastidire. Ma provate a pensare a come si sta trasformando la vostra percezione della biblioteca: se non vi dicessimo, voi semplicemente non sapreste.
Dunque, eravamo alle fiabe, che sono state una sperimentazione, un esempio di creatività e saper fare artigiano. Parole, musica e animazione realizzate da persone che potreste incontrare al reference della biblioteca musicale o della civica centrale a farvi un prestito. Volendo annotare uno spunto di riflessione, siamo certi di poter dire che questo è tutto fuorché scontato.
Per venire a sentire e vedere le nostre fiabe quest’anno hanno fatto richiesta 86 classi di 33 Istituti della città. Essendo noi una biblioteca e non un teatro o un ente che organizza spettacoli, ne abbiamo accontentati più o meno la metà. Certo, la proposta è gratuita, ma sono stati da noi circa 1000 fra bambini e insegnanti; noi e loro, ognuno con il proprio bel ricordo da portare a casa: ne siamo orgogliosi.
Ci aiutano amici musicisti. Quest’anno dobbiamo esser grati anche agli ex compagni di Conservatorio che si sono uniti alla truppa, Elisabetta Massé e Alessandro Amici, una nuova simpaticissima Gatta Sofia violinista e il suo poetico accompagnatore al pianoforte.
Ci teniamo a farvi sapere che questi progetti sono portati avanti da Rosanna e Laura, con il contributo artistico indispensabile di Roberta.

IMG_6882Ritratto Robertalaura

Roberta è al centro, con il suo autoritratto. Lei realizza le animazioni e disegna i nostri personaggi. È suo l’acquerello che vedete in testa alla serie Percezioni.
Per chi non l’avesse capito, siamo noi, è la Villa Tesoriera…

 

 

Annunci

  1. Maria Rosaria Buonaiuto

    Che meraviglia! complimenti di cuore per tutte le vostre iniziative

    Mi piace

  2. raffaella

    fate bene a raccontarci del vostro lavoro, e fate bene ad esserne orgogliosi.
    noi pubblico non soltanto vi stimiamo, perché siete davvero bravi, ma vi siamo anche molto affezionati, per la passione che mettete nelle cose.

    grazie!

    raffaella

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: