Chi siamo

La Biblioteca civica musicale “Andrea Della Corte” si trova all’interno della Villa Tesoriera, al centro dell’omonimo parco, in corso Francia 186 a Torino.

map

Per data di fondazione e per patrimonio documentario la Biblioteca  è la prima e più importante biblioteca civica italiana specializzata in musica. Svolge funzioni di servizio informativo e di diffusione della cultura musicale, rivolgendosi a studiosi e appassionati di musica italiani e stranieri. Dispone di locali idonei a ospitare manifestazioni a carattere musicale, culturale e didattico.
Fu fondata nel 1946 come sezione indipendente delle Biblioteche Civiche e Raccolte Storiche della Città di Torino, quando confluirono in essa i fondi storici della Banda Civica, della Scuola Municipale di Canto Corale e della Società dei Concerti del Teatro Regio. A questi si aggiunsero il cospicuo lascito dell’avvocato Giacomo Sacerdote, una collezione di libretti d’opera sei-settecenteschi, partiture e saggi musicali donati dalle case editrici cittadine.
La prima sede fu all’interno dell’edificio del Conservatorio, in via Rossini 8, in quanto l’edificio della Biblioteca Civica di corso Palestro era stato distrutto nella notte tra il 7 e l’8 agosto 1943, durante un bombardamento alleato.
Nel 1956 l’esigenza di spazi più ampi per la fruizione del patrimonio documentario determinò il trasferimento della sede in due appartamenti di via Roma 53: qui venne costituita la Fonoteca per l’ascolto dei documenti sonori.
Nel 1968 la famiglia del critico e musicologo Andrea Della Corte (Napoli 1883 – Torino 1968) donò alla Città di Torino l’archivio e i quasi 15.000 volumi della sua biblioteca. Il lascito fu destinato alla sezione musicale, che in tale occasione assunse la denominazione attuale.

dellacorte_01

Andrea Della Corte (primo da sx) con Germano e Renato Soleri

Nel 1981 si rese necessario un nuovo trasloco: la Biblioteca trovò sistemazione all’interno della Villa Tesoriera. Nel 1992 accolse nei suoi locali il “Centro per la danza, documentazione e ricerca”, costituitosi intorno ai due importanti fondi di Sara Acquarone e Alberto Testa: nel 2002 il patrimonio documentario del Centro fu accorpato alla Biblioteca.
Dopo lavori di manutenzione straordinaria della Villa a fini di salvaguardia e riqualificazione, nonché di revisione della funzionalità e dell’organizzazione complessiva degli spazi interni, la Biblioteca ha riaperto nel giugno 2012. Con la ristrutturazione e il nuovo allestimento, ha potuto ampliare gli spazi utili, arrivando ad occupare 1.363 mq.

La Biblioteca offre:

  • consultazione in sede e prestito di: saggi di argomento musicale e coreutico, partiture e spartiti, CD musicali, videocassette, DVD e Blu-ray Disc;
  • prestito intersistema con le altre Biblioteche civiche torinesi e prestito interbibliotecario sul territorio nazionale;
  • sala periodici per la consultazione di riviste di argomento musicale;
  • area multimediale con postazioni per l’ascolto e la visione del materiale audiovisivo
  • sala novità dedicata all’esposizione delle acquisizioni più recenti, con uno scaffale riservato alle pubblicazioni per bambini;
  • sala musica attrezzata con due pianoforti digitali, una tastiera midi e due PC ottimizzati per la produzione musicale (Digital Audio Workstation), una chitarra elettrica. È possibile sia l’esecuzione personale di partiture sia la produzione musicale mediante l’uso di strumenti elettronici virtuali (sintetizzatori, campionatori, sequencer). Si organizzano sessioni di formazione all’uso dei software di produzione musicale disponibili;
  • ausilii per ipovedenti (videoingranditore, scanner ocr);
  • salone dei concerti, in grado di ospitare esecuzioni musicali, presentazioni di libri e convegni; è disponibile un pianoforte a mezza coda;
  • percorsi didattici di avvicinamento alla musica;
  • 50 posti di lettura;
  • punto d’accesso Wi-Fi (nell’ambito della rete FreeTorinoWiFi);
  • visite accompagnate alla Villa della Tesoriera (in collaborazione con il Progetto Senior civico).

L’iscrizione al prestito, l’utilizzo degli strumenti messi a disposizione nella sala musica e la partecipazione alle attività culturali sono gratuiti.

La Biblioteca è accessibile ai disabili motori.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...